Archivia Febbraio 2016

La pectina: non solo per le marmellate

Tutti la conosciamo per avere visto usare la pectina almeno una volta, in casa, per addensare una marmellata risultata troppo fluida: questo agente gelificante estratto dalla frutta tende a legarsi con l’acqua in ambiente acido, soprattutto se zuccherino, e quindi ha spesso questo impiego. Ma esistono anche altri utilizzi per questa sostanza: eccone cinque che forse non conoscevate!

Come agente disintossicante
Negli ultimi anni, molti studi tesi a scoprire come abbassare la tossicità dei metalli pesanti e dei farmaci hanno iniziato a incorporare nelle procedure l’ingestione di gelatine a base di agrumi, e ingerire pectina in polvere sciolta in succo di frutta si è dimostrato un elemento importante e potente nei programmi di disintossicazione rigorosi. La pectina si lega infatti a svariate sostanze chimiche nel corpo, addensando i sottoprodotti di scarto e impedendo quindi al corpo di assorbirle e rimanerne intossicato.

Come preservatore degli aromi
L’eccessiva cottura di qualsiasi alimento ne altera spesso irrimediabilmente il sapore: per la frutta fresca, specialmente quando utilizzata nelle caramelle o nei dolci, questo è particolarmente evidente, e porta sovente ad un prodotto finito di sapore troppo blando. L’aggiunta di pectina in cottura ne accorcia i tempi, e preserva significativamente il sapore originale del frutto: un esempio classico e di grande evidenza si ha con le crostate di fragole, che acquistano così un sapore molto più fresco e intenso.

Come preservatore dei colori

Quanto detto per i sapori dei cibi e la cottura prolungata vale anche di più per il loro colore brillante. Per fortuna, la pectina anche qui viene in aiuto: sempre accorciando i tempi di cottura necessari aiuta i cibi a mantenere tutto il loro originale arcobaleno di colori. Questo non soltanto rende i cibi più belli da vedere e appetibili, ma permette anche di evitare l’aggiunta di coloranti artificiali, con evidenti ricadute positive sulla salute.

Come addensante

L’aggiunta di pectina rende rapidissimo l’addensamento di salse e zuppe, sia in ambito industriale che sui fornelli della nostra cucina domestica. Sotto l’azione del calore, infatti, la pectina gelifica, legandosi alle molecole del cibo; questo processo si fa ancora più intenso in presenza di zuccheri semplici, e permette di ottenere zuppe e salse dense e cremose senza rovinarne il sapore con cotture lunghissime.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close