Archivia Gennaio 2019

Box da tetto per auto, cos’è e quando è utile: come rendere comodi gli spostamenti

Il box da tetto per auto è uno strumento che si rivela molto utile soprattutto per chi ha necessità di trasportare molte cose con il proprio veicolo e per chi deve portare con sé molti bagaglio. E’ un sistema che nasce con l’obiettivo di dare più spazio a una vettura, consentendo così di avere praticamente un altro vano dove mettere le proprie cose o bagagli ingombranti. Quante volte capita di dover affrontare un viaggio, un trasloco o comunque uno spostamento che prevede portare con sé bagagli, scatoloni e altro e non avere spazio in auto?

C’è chi ovvia a questo problema abbassando i sedili posteriori e riempiendo l’abitacolo dell’auto, fino a non avere più nemmeno la visuale del lunotto posteriore. Cosa che non solo è vietata dal codice della strada, ma è anche un grande pericolo mentre si guida, soprattutto in autostrada. Può capitare anche che i sedili posteriori non si possano abbassare perché magari si viaggia in quattro, ed è qui che il box da tetto per auto oltre che più comodo, diventa anche necessario. C’è anche chi improvvisa porta pacchi amatoriali sui tetti della propria auto, rischiando così non solo di perdere i bagagli, ma anche di far male qualcuno. Per questo il box da tetto diventa il modo più sicuro e comodo per trasportare bagagli o altre cose con la propria auto. Quelli a norma sono studiati e brevettati, infatti, per essere portapacchi che non comportano alcun pericolo. Servono a sfruttare lo spazio superiore di un’auto che non avrebbe alcun altro utilizzo se non questo. Generalmente sono di plastica rigida e s’installano su due barre portatutto che devono essere montate sul tetto della vettura. Sono impermeabili, dunque, consentono di trasportare anche oggetti più delicati, senza rischiare che si danneggino a causa delle intemperie.

Essendo un oggetto davvero molto utile, si trovano moltissimi modelli di box da tetto per auto e quindi prima di acquistarli, conviene tenere in considerazione alcuni aspetti prima di procedere all’acquisto. La prima cosa è partire dalla propria macchina, bisogna infatti tenere in considerazione le misure della lunghezza e della larghezza del tetto su cui si dovrà montare il box. Esistono molti box universali che dovrebbero adattarsi a ogni genere di veicolo poiché si possono allungare o accorciare a seconda delle esigenze, ma sarebbe meglio acquistarne uno che abbia le giuste misure poiché c’è il rischio che sporgano dall’auto. Inoltre, se s’installa un modello spagliato potrebbe modificare l’andatura dell’auto causando un consumo eccessivo di carburante. E’ necessario, inoltre, conoscere il carico tollerato della propria vettura per evitare di eccedere e rallentare l’andatura del motore. Dopo aver stabilito tutte queste informazioni, si può procedere all’acquisto di un box da tetto per auto. Chiaramente andrà comprato della forma adatta a contenere ciò che bisogna trasportare.

Può servire per fare spazio a valigie e borsoni che non entrano nel portabagagli di un’auto e in questo caso potrebbe essere utile un box molto largo che prenda tutta la forma del tetto. Può essere necessario per trasportare attrezzature da sci e in questo caso conoscere le dimensioni di ciò che si deve portare è fondamentale per non acquistare un box troppo piccolo. Un’altra soluzione è quella di acquistare due piccoli box da mettere vicino così che sarà più facile maneggiarli e montarli, considerato che quello grande è comunque più pesante e potrebbe richiedere l'aiuto di un'altra persona per poggiarlo sul tetto della vettura. Ad ogni modo il box da tetto per auto è molto utile, soprattutto per le famiglie di quattro persone che hanno la necessità quando si spostano per le vacanze, di portare con sè molti bagagli. E', dunque, fondamentale per viaggiare o per trasportare cose ingombranti, si monta facilmente e dopo averlo usato, qualora non dovesse più servire, può essere conservato in garage o in una cantina. Per conservarlo conviene, qualora non si abbia in dotazione uno spazio grande, usare un montacarichi a carrucola che lo solleva in aria così non occupa uno spazio che potrebbe essere utilizzato per altre cose.

Tutto quel che c’è da sapere sulla pulizia (non solo domestica)

Il tema di questo articolo è facilmente intuibile: oggi parleremo di pulizie. Quanto sentiamo parlare di pulizie, probabilmente ci vengono in mente le infinite attività che ci rimangono da fare in casa, una volta tornati dal lavoro della giornata; in realtà, ciò su cui ci soffermeremo oggi, sarà sulle pulizie che vengono effettuate in altri ambienti, come ad esempio, quelli pubblici o più in generale, quelli esterni come anche i giardini.

Lo stretto necessario per mantenere sempre pulito il proprio giardino

Oggi il giardino, è considerato una vera e propria fortuna, in quanto pochissime persone lo possiedono. Indubbiamente la frequenza sempre maggiore con la quale le popolazioni hanno cominciato a spostarsi da luoghi tipicamente campagnoli verso città sempre più grandi, ha largamente influito su questa condizione: ormai è possibile vedere tanti condomini e palazzi, e conseguentemente, pochi giardini.

Ovviamente le accortezze da avere, sono strettamente dipendenti dal fattore della dimensione del giardino che si possiede. Più quest’ultimo sarà piccolo, e più sarà facile gestirlo e pulirlo in completa autonomia; più sarà grande e più sarà, di conseguenza, più difficile da mantenere con le sole proprie forze. Ecco perché in questi secondi casi, è consigliato rivolgersi ad esempio, ad un’impresa di pulizie a Roma come potrebbe essere “La Lucciola”, se è qui che ci si trova; altrimenti basterà cercare un’impresa vicina alla zona di appartenenza.

Solitamente, il consiglio che viene dato da una tipica impresa di pulizia è quella di non trascurare mai il proprio giardino, facendo passare troppi giorni senza alcun intervento! Avere un bel giardino richiede molta cura e impegno, oltre che tempo a sufficienza. Il modo migliore di operare è quello di effettuare una pulizia quotidiana.

Per poter mantenere sempre abbastanza pulito e soprattutto, ordinato il proprio giardino, è consigliabile l’acquisto di un semplice cestino! Già, avete capito bene! Basta davvero poco per ottenere un risultato soddisfacente. L’unica avvertenza potrebbe essere quella sulla capienza del cesto, al momento della compera: assicuratevi che sia bello capiente, affinché potrete risparmiarvi di svuotarlo meno frequentemente.

Il cestino permette di eliminare quotidianamente, rifiuti sparsi per il giardino, magari lasciati dai bambini che scorrazzano da una parte all’altra del prato, soprattutto durante i mesi estivi! A volte può capitare di ritrovarsi nel proprio giardino, rifiuti finiti lì per “colpa” dei vicini; anche quelli, potranno essere gettati direttamente nel cestino.

La necessità degli strumenti adatti

Altro consiglio dato dall’impresa di pulizie a Roma per un buon mantenimento del proprio giardino, è quello di utilizzare anche un tagliaerba; quest’ultimo consentirà di eliminare tutte le possibili erbacce presenti, mantenendo costantemente anche una certa estetica!

Inoltre, non dimenticatevi mai di usare, all’occorrenza e con moderazione, i diserbanti! Insieme al tagliaerba, impediscono la crescita di erbacce indesiderate o anche, di rallentarne la crescita!

Le lavastoviglie Miele, elettrodomestici di alta qualità

Miele è da sempre garanzia di qualità nella progettazione e realizzazione di elettrodomestici per uso domestico e professionale e tra questi spiccano i diversi modelli di lavastoviglie in grado di adattarsi al design e alle caratteristiche specifiche di ogni cucina.

L’azienda ha realizzato lavastoviglie libere e da incasso, di diversa altezza e larghezza in modo tale da soddisfare le esigenze e le richieste di ogni singolo cliente, sia in base allo spazio a sua disposizione nella cucina, sia in funzione dei quantitativi di piatti e stoviglie che dovranno essere lavati e sanificati. Inoltre l’azienda realizza anche tutti gli accessori necessari per il corretto uso e funzionamento dell’apparecchiatura come i cestelli e i loro inserti che permettono ad ogni cliente di suddividere lo spazio interno nella maniera più funzionale possibile e i detersivi originali che vanno ad ottimizzare i risultati.

I modelli realizzati da Miele si distinguono nettamente dagli altri prodotti presenti sul mercato per una serie di caratteristiche distintive che mettono in luce l’attenzione e l’assidua ricerca svolta dall’azienda per essere sempre all’avanguardia. Innanzitutto il cassetto 3D per le posate brevettato in grado di contenere posate e di ogni dimensione, anche molto grandi, perchè può essere esteso nelle tre dimensioni. I modelli più ricercati, poi, presentano il cassetto 3D+ che può essere ampliato anche nella parte centrale, così da diventare ancora più ampio. Le lavastoviglie, poi, sono prive di maniglie per l’apertura e questo fa sì che sia ancora più semplice integrarle nell’arredamento (si tratta di una esclusiva aziendale). Altra esclusiva è il sistema di apertura AutoOpen che assicura in totale sicurezza l’apertura dello sportello dell’elettrodomestico al termine di ogni programma di lavaggio, quando le stoviglie sono ormai perfettamente asciutte. Inoltre il sitema BrillantLight determina l’accensione automatica di quattro luci a LED per facilitare le operazioni di carico e scarico del cestello. Innovazione è anche libertà di utilizzo, infatti è possibile collegare la lavastoviglie, così come molti altri elettrodomestici Miele, alla rete Miele@home per poter comandare a distanza il loro funzionamento in modo totalmente sicuro tramite un pratico telecomando.

Miele ha a cuore l’ambiente perciò i suoi elettrodomestici minimizzano l’impatto che possono avere sull’ecosistema. Ecco perchè il lavaggio avviene con acqua fresca con un consumo che, a seconda dei modelli, utilizza da 6,5 litri di acqua in su. Allo stesso modo, le migliori prestazioni e la garanzia di lavaggio e asciugatura sono ottenute con un ridotto consumo energetico, anche grazie all’accumulatore di calore EcoTech (la riduzione dei consumi è del 20% rispetto alle lavastoviglie classificate come AAA+). Tutte queste riduzioni dei consumi si traducono, naturalmente, non solo in una diminuzione dell’impatto negativo sul mondo circostante, ma anche in un notevole risparmio economico.

Tutti i modelli di lavastoviglie Miele possono essere utilizzati per lavare in maniera impeccabile anche i bicchieri più delicati, come gli eleganti calici di cristallo per il vino. I bicchieri risulteranno puliti, asciutti e brillanti, senza il rischio e il pericolo di danneggiarli o di lasciare sulla loro superficie delle spiacevoli rigature orizzontali. Gli ottimi risultati sono reclamizzati e testimoniati non solo dai consumatori, ma anche dai principali marchi produttori di cristallerie.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close