THIS IS ROME - LA NUOVA SCENA CREATIVA DI ROMA
Network

PROGRAMMA

venerdì 25 ottobre – MAXXI
SILENT DISCO

Session 1:
One Love Hi Powa – Rock n Yolk – ExeCute
Session 2:
The Box – Freak & C – Paradise Lost

Session 3:
Balsamo di Scimmia – Touch The Wood – LSWHR

mercoledì 20 novembre – EX GIL trastevere
Apertura ore 19

Opening esposizione con:
Chiara Tomati, Domenico Romeo, Gio Pistone & Tommaso Guerra, Lorenzo Ceccotti a.k.a. LRNZ, Lucamaleonte, Studio Arturo, Ind, Glasspiel Creative, Kanaka Project, Pixel Orchestra, Sonus Loci, XX+XY

Opening set: Mr Starz

Push:
Abacom System
Equohm
Sine One
Frenetik & Orang3

Chiusura ore 24

giovedì 21 novembre – EX GIL trastevere
Apertura ore 19

Esposizione con:
Chiara Tomati, Domenico Romeo, Gio Pistone & Tommaso Guerra, Lorenzo Ceccotti a.k.a. LRNZ, Lucamaleonte, Studio Arturo, Ind, Glasspiel Creative, Kanaka Project, Pixel Orchestra, Sonus Loci, XX+XY

Opening set: Claudio Salvatore & Nic

Push:
Sick Luke
Ayarcana
Phooka

Chiusura ore 24

NEWSLETTER

Se vuoi iscriverti alla nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo mail.

INFO

Questa è Bologna! Due giornate per scoprire cellule creative, sperimentatori visuali, specialisti in campo fashion, coraggiosi esploratori nel campo della multimedialità, perfino una sezione legata al food&beverage più ricercato. Ex Ospedale dei Bastardini via D'azeglio 61 mail: info@thisisbologna.it tel: +39 329 9714611

PARTNER

Ind_live-performers-meeting1
Art /

IND

“Ind” acronimo di “I need darkness” è un progetto multimediale nato nel 2010 da un idea di Giuseppe Guariniello (a.k.a. Mutech) visual artist & multimedia designer, che attraverso l’output audiovisivo espleta le zone d’ombra della propria ricerca che spazia tra scienza, tecnologia e misticismo. Ind accorda spazio reale, occultato dal buio imperante, e spazio ideale, rappresentato dalle sollecitazioni audiovisive che portano lo spettatore ad un livello di percezione superiore, quasi onirico.

È il buio il vero inizio dell’esperienza Ind, stato nel quale frammenti visivi di media obsoleti si mescolano ad elaborazioni digitali contemporanee e sonorità oscure, per collidere in fasci di input per lo spettatore. Quest’ultimo è il reale protagonista, potendo lui stesso dare una chiave di lettura alla placenta in cui è immerso. La parte sonora del progetto è prodotta da Rocco Cavalera, sound designer e creatore di noises avanguardisti. Nella sua versione installativa la parte di interazione è curata da Marco Cinquegrana programmatore audio/video e interaction designer.

mutechdesign.com

Art
Crew
PUSH