La vita al tempo…di Facebook

La vita al tempo…di Facebook

Chi oggi usufruisce dei servizi internet mediante l’utilizzo di PC, smartphone o tablet accede (in genere) almeno una volta al giorno in quella piattaforma chiamata Facebook.
Tutti noi, almeno una volta, abbiamo avuto a che fare con il social più famoso al mondo: per rimanere in contatto con gli amici, per spiare qualcuno, per condividere fotografie, idee o opinioni. Un motivo vale l’altro ma di fatto una vita senza Facebook, oggi, sarebbe impossibile da idealizzare.

Lo stesso utilizzo del social, però, non è sempre sicuro e trasparente: come qualsiasi altro campo sociale l’occasione porge l’uomo in una posizione di potenziale errore e i più cattivi, se vogliamo definirli così, ne approfittano per compiere azioni deplorevoli. Ma in origine che funzione aveva Facebook?

L’idea di Zuckerberg e soci

Nel 2004, quando venne lanciato, Facebook aveva il semplice compito di tenere in contatto gli studenti dell’Università di Harward. In principio l’idea di Zuckerberg, Saverin, McCollum Moskovitz e Hughes era quella di permettere agli studenti stessi di potersi ausiliare reciprocamente in caso di necessità.
Col passare dei giorni il fenomeno prese campo tanto da estendersi dapprima alle Università vicine e in tutto il mondo in un secondo momento.
Nel maggio del 2018, addirittura, Facebook ottenne il record di 2,2 miliardi di utenti attivi: un numero assolutamente spropositato che lo ha reso ufficialmente uno dei tre portali web più visitati (e utilizzati) della nostra era in compagnia di Google e Youtube.

Nonostante l’immissione nel web risalga al lontano 2004 la versione italiana arrivò solo nel 2008 e ad oggi è presente addirittura in 100 lingue differenti.

L’innovazione, rispetto al passato, risiede nella compilazione automatica di tutti i dati (con annessa fotografia) che permetteva un riconoscimento sociale a 360°.
Nome, cognome, provenienza, studi e percorsi lavorativi: il formato curriculum permise di scoprire una realtà vecchia e nuova allo stesso tempo ma che di base sbaragliò la concorrenza.

Come utilizzare il social

Per potervi accedere non è necessario possedere chissà quale grande strumentazione. Basta infatti un dispositivo collegato sul web (a tal proposito guarda la nostra recensione Samsung), un indirizzo mail valido e se lo si vuole un numero di cellulare per ragioni di sicurezza.
Avuta la strumentazione ed effettuata la registrazione le porte di Facebook sono a nostra disposizione. Di base basterà scrivere nella barra superiore che funge da motore di ricerca il nome della persona che vogliamo contattare e la connessione è stata stabilita. Buon divertimento.

 

admin

I commenti sono chiusi

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close