Polizza atti vandalici: come funziona?

Polizza atti vandalici: come funziona?

Quando si sottoscrive il contratto assicurativo per il proprio veicolo, ci sono delle polizze aggiuntive che si può decidere di sottoscrivere facoltativamente.

Per sottoscrivere l’assicurazione sugli atti vandalici bisogna pagare un supplemento rispetto alla polizza RC Auto obbligatoria e il prezzo va in base compagnia assicurativa scelta.

I danni coperti dalla polizza atti vanno dalla semplice riga sulla carrozzeria fino all’incendio della vettura. A sottoscrivere questa polizza aggiuntiva, solitamente, allontanandosi dalle assicurazioni economiche, sono persone in possesso di un nuovo veicolo o i proprietari di un mezzo storico o di pregio. Quando si ha un veicolo già deteriorato, con tanti anni di vita, usato, etc.… stipulare delle polizze assicurative aggiuntive non conviene, perché si arriverà a pagare un prezzo eccessivo in confronto al valore effettivo del mezzo.

Atto vandalico al proprio veicolo: cosa fare?

Quando si subisce un atto vandalico, è necessario fare subito denuncia del danno alle autorità territoriali competenti e solo in seguito rivolgersi alla propria agenzia assicurativa. Successivamente, l’utente sarà risarcito per l’importo parziale o totale del mezzo. Il risarcimento, però, è al netto di una franchigia, ciò vuol dire una quota del danno rimane a carico dell’assicurato.  Quando si fa la denuncia di atti vandalici subiti, la compagnia prevede l’intervento di un perito che ha il compito di verificare l’entità e la causa dei danni al veicolo. Tutto ciò per contrastare eventuali raggiri da parte di automobilisti che cercano di far passare una loro distrazione, per un atto vandalico. Se il perito ritiene che è una truffa dell’automobilista, l’agenzia assicurativa può richiedere l annullamento dell'assicurazione RC Auto.

La maggior parte delle compagnie assicurative propone, abbinata alla polizza Atti vandalici anche la formula Furto e Incendio. Particolare da notare, però, è che le assicurazioni riconoscono un solo indennizzo nel corso di un’annualità assicurativa.

Polizza furto e incendio

Per quanto riguarda il furto, il veicolo è assicurato in caso di manomissione o sottrazione sia parziale che totale. La polizza non copre, invece, danni derivanti dalla rottura o rapina di oggetti lasciati nel veicolo.

Per quanto riguarda la parte legata all’incendio, il contratto copre i danni riportati dal veicolo per motivi inerenti al fuoco, quali corto circuito e surriscaldamento del motore. Inoltre, estende spesso le sue garanzie di risarcimento ai terzi.

Il pagamento da parte dell’assicurazione, ovviamente, come per le altre polizze, varia in base all’evento che si verifica e all’agenzia assicurativa.

Danneggiamento. Per il danneggiamento, l’indennizzo equivale all’importo necessario per le riparazioni.

Distruzione o Furto. Per distruzione o furto totale l’importo liquidato sarà stabilito in base al valore commerciale del mezzo al momento dell’episodi.

admin

I commenti sono chiusi

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close