Cos’è il passaporto mortuario?

Cos’è il passaporto mortuario?

Il passaporto mortuario è un documento necessario quando si deve trasportare un feretro per la tumulazione all’estero, ma la procedura è lunga e complessa. Il passaporto è rilasciato dal Comune di appartenenza del defunto e viene consegnato a un familiare (coniuge o convivente), a un delegato dai familiari o all’agenzia funebre.

La burocrazia per ottenere il passaporto mortuario

La modulistica per l’ottenimento del passaporto mortuario differisce in base alla destinazione. Per le tumulazioni nei paesi della Convenzione di Berlino del 1937, vale a dire Svizzera, Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Cile, Egitto, Francia, Germania, Portogallo, Romania, Russia, Congo, i documenti da presentare sono:

  • Modulo di richiesta al Comune dove è avvenuto il decesso con marca da bollo;
  • Permesso di sepoltura;
  • Certificato di morte;
  • Certificato ASL attestante la correttezza delle operazioni di sigillo della cassa;
  • Passaporto mortuario.

Per tutti gli altri paesi è necessario ottenere anche il nulla osta di ingresso della salma nel paese estero di destinazione, da richiedere tramite l‘ambasciata e relativa comunicazione del rilascio del passaporto alla Prefettura di Frontiera.

Affidarsi all’agenzia funebre per le pratiche del passaporto mortuario

L’iter per l’ottenimento del passaporto mortuario è complesso, per cui è consigliabile affidarsi all’agenzia funebre che funge anche da interlocutore con l’estero. È bene affidarsi ad agenzie – come la Verano Servizi – che abbiano anche esperienza in materia. L’agenzia, infatti, si occuperà anche della parte logistica di trasporto della salma all’estero, sia via terra che per aereo, e di prendersene cura sino alla tumulazione nel cimitero estero di destinazione.

I costi di un passaporto mortuario sono solo quelli legati alle imposte di bollo, mentre molto più costoso è il trasporto vero e proprio e la scelta della bara che deve essere idonea al cosiddetto “trasporto speciale”. Il costo dipende dalla tratta e dai mezzi utilizzati.

Alla famiglia spetta la scelta – in accordo con l’agenzia – dei mezzi e delle tempistiche più rapide e sicure per trasportare la salma a destinazione. Se la salma è destinata alla cremazione nel luogo di sepoltura all’estero, sarà necessario ottenere tutte le autorizzazioni previste nel Paese di destinazione. In ogni fase, l’agenzia funebre si impegna nell’assistenza completa a familiari, soprattutto per il disbrigo delle pratiche burocratiche in Italia, ma soprattutto all’estero per l’ottenimento del passaporto mortuario. L’eventuale cerimonia funebre può essere svolta in Italia prima della partenza o a destinazione, ma i costi cambiano a seconda delle richieste e delle esigenze economiche dei familiari.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close