Contratto chiavi in mano: cos’è e cosa tenere in considerazione?

L’uso di contratti “chiavi in mano” nelle opere infrastrutturali (o contratti congiunti di progettazione e costruzione) è solitamente proposto come una soluzione efficace per ridurre i costi e i tempi di transazione nelle gare d’appalto dei lavori, in quanto in un unico processo viene svolta la gara d’appalto per la progettazione delle opere e la loro costruzione; questo a sua volta rende l’appaltatore responsabile dei progetti, il che in linea di principio riduce i rischi associati agli “errori di progettazione”, che sono una causa normale di conflitti significativi e di superamento dei costi nelle opere. Si sostiene inoltre che questo meccanismo compensi le carenze dell’agenzia esecutiva nell’appaltare i lavori.

Il contratto “chiavi in mano” è frequentemente utilizzato sia nel settore pubblico che in quello privato, soprattutto nel campo dell’edilizia, e attraverso di esso l’appaltatore si impegna a consegnare l’opera in condizioni di piena abitabilità, utilizzo, funzionamento e fornitura.

D’altra parte, il fatto che il prezzo sia fisso implica che sia fisso e non rivedibile, per cui non può essere soggetto a variazioni, a meno che non vi siano modifiche e/o extra nell’opera che ne aumentino i costi e che siano state espressamente approvate.

Dopo aver constatato i numerosi vantaggi di questo tipo di contratto, si è iniziato a utilizzarlo in un settore molto diverso: l’edilizia. Ciò non sorprende se si considerano gli aspetti positivi direttamente collegati ai progetti “chiavi in mano”.

Precisione in termini di scadenze e prezzi

Sono finiti i tempi in cui non si sapeva esattamente quando un progetto di costruzione sarebbe stato completato. La scadenza iniziale è stata prorogata di volta in volta fino a diventare molto più lunga, il che non è stato un bene.
Fortunatamente, questo tipo di situazione non si verifica più con i progetti “chiavi in mano”. La scadenza indicata all’inizio per l’esecuzione del lavoro viene rigorosamente rispettata.

Questo garantisce un’inestimabile tranquillità al cliente che si affida all’impresa di costruzioni.
É da notare che se il progetto è chiavi in mano, la certezza non si riferisce solo alla scadenza, ma anche al prezzo.

Non è necessario guardare troppo indietro per trovare un periodo in cui il prezzo inizialmente offerto dall’impresa di costruzioni aveva poco a che fare con quello che avreste pagato alla fine del progetto.

Nel 2022 lo scenario è molto diverso: sempre più clienti scelgono di affidarsi esclusivamente a un buon costruttore “chiavi in mano”, i cui prezzi sono fissi.
Ma qual è il motivo di questa buona precisione che prima era impensabile senza progetti chiavi in mano? Fondamentalmente, è il risultato dell’assenza delle cosiddette indefinizioni.

In passato, questi erano diffusi in tutti i tipi di progetti edilizi, in particolare in quelli che riguardavano gli edifici industriali. Tuttavia, la situazione è cambiata radicalmente. Oggi è diverso, grazie soprattutto al fatto che i progetti vengono realizzati da tecnici esterni specializzati in questo tipo di costruzioni.

Altri vantaggi da tenere in considerazione

Se quanto descritto finora è già un grande vantaggio quando si opta per i progetti “chiavi in mano”, lo è ancora di più se si aggiungono gli altri vantaggi da tenere in considerazione. Uno dei più importanti è legato alla varietà.

In passato, i progetti “chiavi in mano” non erano molto numerosi, quindi quando si appaltava la costruzione di una casa o di un edificio industriale, i clienti non potevano scegliere tra un’ampia gamma di opzioni. Nel 2022 si verifica il contrario. L’elenco delle alternative è vasto quanto il catalogo dei terreni industriali in vendita.

Nonostante la grande varietà che esiste oggi, i progetti chiavi in mano non avrebbero tanto successo se i rapporti legali tra le varie parti fossero complicati. In passato lo erano, ma oggi sono molto più semplici, il che è positivo.

Per quanto riguarda i contratti, è importante notare che prima dell’esecuzione dell’opera in questione viene firmato un documento contrattuale. Ciò determina le condizioni concordate dall’investitore e dall’operatore industriale/logistico.

Questo tipo di contratto implica essere affiancati da professionisti del settore edile esperti e competenti come quelle offerte dalla Rainbowmultiservices, un’impresa di costruzioni “chiavi in mano”, specializzata in ristrutturazioni, finiture e manutenzione di edifici. in questo modo il cliente può contare sulla loro consulenza in tutti gli aspetti del lavoro.