Come scegliere la migliore lavatrice

La lavatrice è senza dubbio uno tra gli elettrodomestici fondamentali da avere in casa. Esso ha infatti cambiato totalmente la concezione di bucato ed ha acquisito un ruolo essenziale all’interno dell’economia domestica. Proprio per questa ragione è opportuno scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze. Si devono quindi seguire alcune accortezze e valutare con estrema attenzione la dimensione del dispositivo, la disposizione dell’oblò, la profondità del vano, la classe energetica e la presenza di programmi speciali per il lavaggio di capi che richiedono cure particolari.

Le giuste dimensioni

Solitamente, per ciò che concerne le dimensioni della lavatrice, vi sono misure standard. Infatti la larghezza, la lunghezza e la profondità sono di 60 cm. Queste misure sono state studiate affinché la lavatrice possa essere posizionata sia in cucina che in bagno o in lavanderia. Infatti, risultando piuttosto ingombrante rispetto ad altri elettrodomestici, può essere sistemata nella stanza più comoda. A questo proposito, nell’articolo presente sul sito www.migliorlavatrice.it sarà possibile trovare tutte le informazioni relative alle rispettive misure dei migliori modelli presenti sul mercato.

I modelli: la posizione dell’oblò e profondità del vano

Nei negozi fisici e online è possibile trovare differenti modelli di lavatrice, poiché in questo modo si hanno maggiori possibilità di trovare quella più adatta alle dimensioni della casa. La prima e certamente la più famosa è la lavatrice che possiede l’oblò di carica frontale e allo stesso tempo una profondità classica. Questo modello vista la sua diffusione rientra tra i modelli cosiddetti standard. Vi è in seguito un altro modello che risulta più utile negli ambienti che presentano dimensioni ridotte. Essa è dotata di un oblò di carica dall’alto e ha una larghezza minore (rispetto a quella standard) che si aggira intorno ai 40-45 cm. Nello specifico, l’inserimento dei panni avviene tramite un’apertura posizionata nella parte superiore dell’elettrodomestico.

Un altro modello di lavatrice prende il nome di slim. Questo modello presenta un oblò di carica frontale ma allo stesso tempo possiede una profondità ridotta. Per ultima vi è la lavatrice detta compatta la cui particolarità risiede proprio nelle dimensioni ridotte che la rendono particolarmente funzionale per chi vive da solo o per coloro che non dispongono di ampi spazi all’interno di una abitazione. Inoltre, avendo un design molto simile a quello standard, l’oblò di carico viene posto frontalmente.

Classe energetica e consumi

La principale necessità, quando ci si riferisce alla classe energetica, è quella di contenere il più possibile il consumo energetico relativo agli elettrodomestici che vengono utilizzati con maggior frequenza all’interno di una casa. Proprio per assolvere a questa esigenza è stato imposto l’obbligo di indicare la classe energetica su ogni lavatrice attraverso un’apposita etichetta.

Nello specifico le classi energetiche si calcolano considerando un livello che intercorre dalla maggior efficienza alla minore. Una buona soluzione potrebbe essere quella di acquistare una lavatrice maggiormente efficiente dal punto di vista di classe energetico e, per limitarne ancor di più i consumi, effettuare principalmente lavaggi ad una temperatura non superiore ai 40 gradi.

Infine, per scegliere la migliore lavatrice, è opportuno considerare altri criteri che possono risultare utili ai fini dell’acquisto. Fondamentale è infatti la capienza definita tecnicamente carico. Per una famiglia è consigliabile l’acquisto di un elettrodomestico che presenti un carico di 8 kg. Vi sono poi i diversi programmi che possono essere utilizzati per il lavaggio: quelli che normalmente possono trovarsi in qualunque lavatrice (60°, 40°, 30° per i delicati ecc…) ed alcuni più particolari, che vengono pensati da ogni singola azienda, come ad esempio il lavaggio previsto per gli indumenti sportivi oppure programmi rapidi e molto altro.

In conclusione, per scegliere la migliore lavatrice è opportuno considerare diversi fattori. In base alle proprie esigenze o a quelle della propria famiglia sarà dunque necessario scegliere un modello più o meno capiente, che presenti un consumo energetico contenuto e un oblò di carico posto frontalmente e o superiormente in base alla gestione dello spazio.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close