Ubriacatura pesante? Ecco in che modo ristabilire lo stomaco dopo il vomito

Può capitare di prendersi una bella sbronza e svegliarsi con lo stomaco sottosopra, l’umore a terra e altri sintomi spiacevoli a livello gastrico. I rimedi per placare il vomito riguardano alcune scelte alimentari utili a ristabilire lo stomaco.

Cosa succede quando si alza troppo il gomito?

Periodaccio o notte da leoni con gli amici? Non c’è un reale motivo per cui si alza troppo il gomito. A volte si beve per dimenticare, per rilassarsi, per divertirsi in compagnia. Un bicchiere tira l’altro, e stiamo male senza nemmeno capire come sia potuto succedere. Facciamo un passo indietro e capiamo meglio perché un eccesso di alcol può infiammare la mucosa gastrica e causare una sintomatologia davvero spiacevole.

Hangover, sbornia, sbronza: sono termini utilizzati per indicare la stessa condizione, cioè gli sgradevoli effetti di qualche bevuta eccessiva. Si tratta, sostanzialmente, di un corollario di disturbi associati al consumo di una quantità elevata di alcolici e superalcolici.

Come agisce l’alcol sul nostro organismo?

Come si diceva poco fa, molto spesso l’alcol aiuta a sciogliere stress e tensione, ma non consideriamo i danni che può provocare allo stomaco e alla salute in generale.

Quando si beve troppo, l'alcol passa attraverso l’esofago, lo stomaco e l’intestino, per arrivare infine nel sangue. Da qui, l’alcol si riversa poi nel fegato, ed è smaltito. mentre avviene il metabolismo dell’alcol, prima di essere trasformato in acqua e anidride carbonica, l’alcol diventa dapprima acetaldeide. È proprio l'acetaldeide a causare il caratteristico malessere che ci coglie quando siamo alticci.

Le cellule della mucosa dello stomaco, quando in corpo abbiamo una dose massiccia di alcol, non riescono più ad adempiere ad alcuni processi che avvengono fisiologicamente nel nostro organismo. In questa evenienza, la mucosa dello stomaco può infiammarsi, è ridotta la secrezione di muco gastrico ad azione protettiva ed è secreto un numero minore di enzimi indispensabili alla digestione.

Quali sintomi potrebbero insorgere con un hangover?

Dopo una sbronza, si manifesta spesso un generale senso di malessere, che può intensificarsi gradualmente, accompagnato da alcuni sintomi localizzati a livello epigastrico. Può insorgere un immediato senso di nausea, seguito talvolta da conati di vomito, anche violenti. Inoltre, possono manifestarsi dolori addominali e a livello gastrico, alito cattivo, iperacidità, bruciore, meteorismo, eruttazioni.  

Prima di vedere quali consigli seguire per ristabilire il nostro stomaco scombussolato, ricordiamo di… rigare dritto per un po’: infatti, dopo l’esperienza della sbornia, ci sarà momentaneamente passata la voglia di bere troppo. Meglio: diamo tempo al nostro organismo di ristabilirsi completamente, e cerchiamo di essere più moderati la prossima volta! Per riprenderci e riacquisire energia e normalità dopo un hangover, possiamo fare una passeggiata, seguire consigli di hobby, prenderci tempo per noi stessi.

Come ristabilire lo stomaco? Alcuni consigli

Vediamo alcuni suggerimenti di salute per riassestare lo stomaco. per prima cosa bisognerebbe… non ripetere l’errore di bere troppo! Dopodiché è necessario idratarsi abbondantemente, perché una delle conseguenze dell’abuso di alcol è la disidratazione: infatti, bere alcol ha un effetto diuretico.

Se abbiamo senso di nausea e vomito e non riusciamo a introdurre subito i liquidi, possiamo sgranocchiare un alimento secco: grissini, cracker, fette biscottate, biscotti secchi, pane ben tostato e privo di mollica aiuteranno ad “asciugare” e “tamponare” i succhi gastrici.

Quando lo stomaco riuscirà ad accettare anche i liquidi, beviamo acqua naturale a piccoli sorsi, per non “riattivare” lo stimolo del vomito, a temperatura ambiente. Evitiamo dunque lunghe sorsate, che potrebbero indurre ancora il senso di nausea e il vomito. Anche bevande come camomilla, tè deteinato, tè verde e tisane ad azione eupeptica (digestiva), se sorseggiate con moderazione, possono dare il proprio contributo.

Inoltre, in questa situazione, possono essere utili citrati assieme a vitamine: infatti, i citrati concorrono ad attenuare l’iperacidità dello stomaco, tramite la loro azione alcalinizzante che equilibra il pH dello stomaco, invece la vitamina B6 può contrastare la nausea.

Inoltre, ecco alcuni cibi amici dello stomaco sottosopra dopo una sbronza:

  • Carne bianca magra (tacchino, pollame) bianca e pesce leggero come sogliola, nasello, platessa, merluzzo, halibut.
  • Rinunciamo a cotture e preparazioni pesanti: via libera a lessatura, cottura al forno, al vapore, alla piastra.
  • Yogurt magro bianco naturale, yogurt greco colato, kefir.
  • Formaggi a pasta dura, non troppo piccanti.
  • Ortaggi quali patate, carote, finocchi, zucchine, meglio se lessati e conditi con un filo di olio evo.
  • Frutta come per esempio mele (anche grattugiate o cotte), banane, pere, anche ridotte in purea, ricche di minerali e vitamine.
  • Riso bianco, ricco di amido e indicato per proteggere e placare l’infiammazione della mucosa gastrica, attenuando gli spasmi.

Vediamo anche quali cibi e bevande rimuovere o sospendere momentaneamente, per non aggravare il malessere epigastrico:

  • Cibi ad azione acida come per esempio kiwi, agrumi, pomodori. Il loro consumo potrebbe aggravare la situazione della mucosa gastrica.
  • Alimenti fritti, difficili da digerire  e da tollerare, con lo stomaco già scompensato dalla sbronza.
  • Peperoni, aglio, cetrioli, cipolle, di lenta digestione.
  • Eccessivo consumo di spezie piccanti, salse elaborate e intingoli, poiché potrebbero acuire l’infiammazione della mucosa dello stomaco.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close