AUTO IBRIDE, I MIGLIORI MODELLI DEL 2022 

Scopriamo insieme cosa si intende per auto ibride, i vantaggi che derivano dall’acquisto di un veicolo ibrido e i migliori modelli ibridi per qualità e prezzo del 2022.

La crisi dei chip e la pandemia da Covid-19 non frenano l’innovazione nel mondo auto, che anche per il 2022 ha in serbo numerose novità. Per rimanere costantemente aggiornati su tutte le ultime uscite riguardanti il vasto mondo dei motori, vi consigliamo di consultare periodicamente il portale web dedicato all’automotive AllaGuida.it, grazie al quale potrete essere costantemente informati su tutte le novità del settore automobilistico e non solo. 

In questo articolo, invece, vogliamo parlarvi in particolare di un settore specifico e sempre più consolidato del mondo automobilistico, quello delle auto ibride, ormai sempre più diffuse tra gli automobilisti italiani in tutto il territorio nazionale. Non è un segreto, infatti, che l’offerta di veicoli ibridi è nettamente aumentata nel nostro Paese, come certificano anche e soprattutto le crescenti vendite di auto ibride. Le ragioni del successo di questo settore sono ovviamente diverse, ma sicuramente ad influire sono state soprattutto le stringenti normative a livello europeo che obbligano tutti i costruttori di automobili a diminuire drasticamente le emissioni di anidride carbonica nell’aria, pena multe salate

Proprio per rientrare nei limiti stabiliti (95 g/km dal 2020), tutte le principali case automobilistiche hanno incentivato la produzione di veicoli ibridi ed elettrici, inserendo nella loro offerta uno o più modelli di veicoli a minor impatto ambientale.  

Prima di scoprire nel dettaglio quali sono i migliori modelli di auto ibride per qualità e prezzo del 2022, vediamo dunque cosa significa esattamente auto ibrida e soprattutto quali sono i vantaggi che derivano dall’acquisto di un veicolo ibrido. 

Auto ibride, significato e vantaggi 

Quando si parla di veicoli ibridi, ci si riferisce a veicoli dotati di due motori, uno tradizionale a combustione interna, che può naturalmente essere alimentato a benzina o a diesel, e un altro elettrico, alimentato da una batteria al litio. 

Bisogna inoltre sapere che esiste una vera e propria classificazione dei veicoli ibridi, che possono essere mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid, a seconda della potenza e del ruolo esercitato dal motore elettrico. 

Le auto mild hybrid, o ibride leggere, si distinguono infatti per essere quelle in cui il motore endotermico è supportato da un piccolo motore elettrico che da solo non ha una potenza sufficiente per poter muovere il veicolo in modalità elettrica, mentre le full hybrid sono dotate di un motore elettrico più potente grazie al quale l’auto può viaggiare senza far ricorso al motore tradizionale, seppur con un’autonomia di pochi km: anche in questo caso, dunque, l’alimentazione del veicolo è dovuta principalmente al motore endotermico, ma con un maggior supporto da parte del motore elettrico.  

Infine, le plug-in hybrid sono quelle che hanno maggior autonomia, con la possibilità di viaggiare in modalità elettrica per tratti più lunghi, generalmente dai 40 ai 100 km, con conseguenti emissioni zero. Queste, infatti, sono dotate di una batteria più potente che può essere ricaricata ad una presa di corrente o tramite le apposite colonnine di ricarica, opzione non possibile per le altre due tipologie di auto ibride. 

Per quanto riguarda i vantaggi derivanti dall’acquisto di un’auto ibrida, questi sono diversi. Nonostante un costo iniziale maggiore, gli incentivi sia statali che regionali all’acquisto di un veicolo ibrido non mancano, con la possibilità di godere di importanti agevolazioni fiscali. 

Ma i vantaggi non riguardano solo i benefici fiscali o l’esenzione dal bollo per i primi anni a partire dalla prima immatricolazione, ma anche i consumi ridotti, e dunque un minor impatto ambientale, la possibilità di circolare anche in caso di blocchi alla circolazione, come ad esempio durante le cosiddette domeniche ecologiche, e i minori costi di manutenzione. 

Auto ibride, i migliori 5 modelli per il 2022 

Fatte le dovute premesse, vediamo ora 5 modelli di auto ibride da non lasciarsi sfuggire per rapporto qualità-prezzo nel 2022. Tenetevi forte, le sorprese non mancano! 

FIAT 500 HYBRID 

Apriamo questa speciale selezione dei migliori veicoli ibridi per qualità e prezzo del 2022 con un’auto di grande successo, tra le più apprezzate dagli automobilisti italiani, la Fiat 500. Nella sua versione ibrida, la Fiat 500 si può trovare con tecnologia mild hybrid, dunque parliamo di un ibrido leggero, grazie alla dotazione del nuovo motore ibrido FireFly. Con emissioni di CO2 ridotte fino al 30%, il prezzo di partenza per questa mild hybrid è di poco superiore ai 15.000 euro. 

FIAT PANDA HYBRID 

Continuiamo questa classifica con un altro modello di grande successo della casa torinese, ovvero Fiat Panda Hybrid. Anche questa, nella sua versione ibrida, è dotata del nuovo motore FireFly con tecnologia mild hybrid già presente nella Fiat 500, con un prezzo di listino anche in questo caso di circa 15.000 euro. 

TOYOTA YARIS HYBRID 

Passando alla tecnologia full hybrid, non possiamo non menzionare la Toyota Yaris ibrida. La casa automobilistica giapponese, infatti, è stata tra le prime a proporre modelli dotati di motorizzazione ibrida. Anche questa tra le utilitarie più apprezzate dagli italiani, nella sua versione full hybrid presenta consumi bassissimi ed emissioni di CO2 drasticamente ridotte. Per questa ibrida il prezzo di listino parte da poco più di 21.000 euro. 

KIA NIRO HYBRID 

Se cercate un’auto ibrida dalle prestazioni superiori, salendo di prezzo troviamo la Kia Niro, crossover full hybrid dalle performance piuttosto interessanti con i suoi 141 CV complessivi ed emissioni di CO2 pari a 99,8 g/km. Come anticipato, in questo caso il prezzo di partenza è più alto rispetto ai modelli visti in precedenza: il listino parte infatti da 31.500 euro. 

FORD KUGA HYBRID 

Concludiamo questa speciale selezione con la regina delle auto ibride, ovvero la Ford Kuga. Parliamo di un SUV disponibile in tutte e tre le tipologie, dunque mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid. Soffermandoci sul modello con tecnologia plug-in hybrid, Ford Kuga, disponibile con cambio automatico, offre 225 CV complessivi, un’autonomia in modalità totalmente elettrica di circa 50 km e solo 29 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte in questo caso da poco più di 38.000 euro. 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close